Cliccando su "OK" si accetta l’uso di cookies tecnici e di terze parti per far funzionare il sito e fornire servizi in maniera corretta.

Biografia

biografiaSalvatore Pipia nasce a Bagheria (Palermo, Italia) nel 1966. Allievo di Letizia Battaglia inizia a interessarsi di reportage dal 1987. Intrattiene una serie di collaborazioni con Ong e altre associazioni ONLUS, italiane ed estere, che gli danno l’occasione di lavorare in diverse parti del mondo. Nel 2003 si specializza come operatore psicopedagogico, e realizza diversi progetti sulla comunicazione visiva in alcuni Istituti Penali Minorili siciliani e alla Casa Circondariale Ucciardone di Palermo.

Come formatore multimediale ha collaborato con l'Istituto Centrale di Formazione della Giustizia Minorile di Roma e Messina.

Ha curato la realizzazione di mostre, libri, video ed eventi di carattere culturale e divulgativo, fra questi la “Mostra memoria del giudice Rocco Chinnici”, vittima della mafia. Si è, inoltre, occupato dell'allestimento fotografico permanente dell'aula polifunzionale del Centro Giustizia Minorile per la Sicilia, nei locali del Complesso Malaspina di Palermo.

Collabora con l'Agenzia fotografica Realy Easy Star di Torino e ricopre l'incarico di responsabile della fotografia per la rivista Sottotraccia (Navarra Editore, Palermo).

Le sue foto sono state esposte in Mozambico, Guatemala, Canada, Emirati Arabi Uniti e Italia.

Fra le sue pubblicazioni si ricordano: Da Sud a Sud (AS foto 2001); Children (ANFE/CSA 2006); Il cuore in testa (Navarra editore 2009).

Biography

Salvatore Pipia was born in Bagheria (Palermo, Italy) in 1966. As Letizia Battaglia's student, in 1987 he began to be interested in reports. He maintains many collaborations with NGO and other Italian and foreign not-for profit associations, that give him the opportunity for travelling around the world. In 2003 he specialized as psycho-pedagogical operator and begins to realize several projects on visual communication in some Juvenile Institutes and at Ucciardone Prison in Palermo.

As a multimedia trainer, he worked with the Central Institute of Education Juvenile Justice in Rome and Messina.

Therefore, he looked after the realization of exhibitions, books, videos and cultural and educational events, such as "Mostra memoria del giudice Rocco Chinnici", a victim of the mafia. He also looked after permanent photographic exhibition in the meeting room of the Juvenile Justice Centre for Sicily, in Malaspina, Palermo.

He collaborates with the photographic agency Realy Easy Star of Turin, and currently he is responsible of the photography of the review "Sottotraccia" (Navarra editore, Palermo).

His photos have been exhibited in Brazil, Guatemala, Mozambique, Canada, United Arab Emirates and Italy.